Home page

Informazioni

Foto del santuario

La Comunità del Santuario

La voce del Rettore  


voce del rettore (italiano)  the rector voice (english) 

La parola dell'Arcivescovo

Cenni Storici

Attività
 
e iniziative
del Santuario

Pellegrinaggi

Preghiere alla Madonna

Passionisti

S.Paolo 

della Croce 

Padre Mauro Bastos

Collaboratori

Incoronazione Madonna

Radio Civita

La devozione oltre oceano...

Pastorale Vocazionale

alla Civita

 

Pubblicazioni
Arcidiocesi e Itinerari dello Spirito

Sito
segnalato da..

 Mappa sito    

Recommended 
  resolution 
800x 600


usa le casse

 

Home page

 

  Sei

il visitatore n°  

 

 La voce del Rettore 

         

Tracciare un bilancio di affetto e di continuità in riferimento al nostro santuario va a individuare nei pellegrini e nei devoti l'elemento di verifica. Consapevoli dei disagi attuali causa lavori, delle condizioni meteo non proprio favorevoli negli ultimi mesi, dei disguidi postali che ci impediscono una regolare informazione per tanti devoti che possono venire poche volte all'anno al Santuario.... nonostante tutto questo siamo felici di poter registrare un mantenimento delle presenze e una partecipazione alle celebrazioni sempre costante e fervorosa. I nostri devoti che risiedono all'estero per vari motivi, spesso ci interrogano sulla vita del Santuario che per loro è un ricordo "di altri tempi" ed esprimono meraviglia e soddisfazione quando sono rassicurati dello spessore della devozione alla madonna della Ci vita che riesce a mantenersi costante ed entusiasta.  

Tra poco inizia la "stagione dei pellegrinaggi" che racchiudono nella organizzazione una partecipazione non personale ma con coscienza collettiva, con il significato di mantenere una "ragione " non solo tradizionale ma attuale attraverso un passaggio generazionale che assicura il mantenimento di un significato di fede che è testimonianza di vita accompagnata dalla protezione della Madonna della Civita e nello stesso tempo mantenimento di un indirizzo di fede che regge al "relativismo" dei nostri tempi, così fortemente segnati da laicità qualunquista e disfattista.

Ci apprestiamo a rivivere questo annuale "bagno di fede" insieme ai nostri devoti e pellegrini che ci rigenera tutti nella devozione e nell'impegno della testimonianza che assume dal  vissuto elementi rigeneranti, qualche volta riscoperti, che ci aiutano a mantenere la direzione della nostra vita con la "bussola" del Vangelo.

A proposito poi dei disguidi postali: lo precisiamo anche per dare una motivazione di giustificazione: l'ultima spedizione del nostro bollettino ( N° 4/2007) ci ha riservato qualche sorpresa!!!!.' Ci sono stati rispediti indietro "blocchi" di riviste con varie motivazioni: indirizzo insufficiente, destinatario sconosciuto, trasferito, deceduto...... Mentre invitiamo a segnalarci eventuali cambi di indirizzo, non possiamo non sorprenderci per il fatto che molti abbonati segnalati "deceduti" per fortuna godono ancora ottima salute.... E poi ci sorprende il fatto che gli indirizzi alla base del mancato recapito sono gli stessi di sempre, come pure troviamo "poco probabile" che nello spazio di tré mesi, quasi per un tacito accordo, una quarantina di abbonati di uno stesso comune si trasferiscano... .non solo nel territorio geografico ma perfino (temporaneamente) nell'aldilà!!!!  Cosa dire? Potenza della religione? Possiamo

A tutti un sentito e affettuoso saluto.

        Il Rettore

P. Emiddio Petringa

 

 

Raccontare i mesi di Luglio, Agosto e Settembre 2007, significa dire la vita del Santuario. Numerosi i pellegrinaggi che in questi mesi arrivano, tanta la gente che vi partecipa, numerose le iniziative spontanee nel rispetto di un calendario spirituale che appartiene ad ognuno di noi e che conosce giorni di  “festa” che non si possono dimenticare per quanto assorbiti dal ritmo frenetico della vita. Qui al Santuario c’è una sosta per l’anima, una sorgente di senso, che trova in Maria ispirazione e incoraggiamento. Non è “turismo religioso” ma bisogno di leggersi dentro per  andare avanti nella direzione giusta. E’ questo il Santuario nel cuore dei pellegrini. Quest’anno poi sono sembrati ancora più motivati pellegrinaggi noti e attesi, che hanno saputo regalare un’atmosfera di gioia spirituale partecipata ed esemplare. E speriamo che si prosegua sempre in tale direzione. Non possiamo non ricordare anche “pellegrini speciali” che sono quelli che risiedono all’estero ma mantengono con il Santuario un legame affettivo encomiabile: non manca una loro visita alla Madonna della Civita al loro rientro in patria per vari motivi,  e si sentono in questo modo legati alle loro radici più vere. Da qui attingono nuova forza e entusiasmo per il cammino della loro vita. Al “registro delle visite” aprono il loro cuore affidandosi a Maria: con il racconto della loro vita, dei loro sogni, dei loro progetti, delle loro difficoltà, e con tanta nostalgia per la loro terra.

E’ questa la forza del nostro Santuario, che resiste anche ad un laicismo tanto diffuso e condizionante persino delle tradizioni e in tutto questo indubbiamente è tangibile la protezione della Madonna. Grazie quindi a “questi pellegrini” per la loro fedeltà religiosa e per il loro affetto così vivamente dimostrato.
  Con questo numero del bollettino arriva anche il calendario: una spedizione volutamente ritardata questa volta per evitare una “inflazione di calendari” che si registra in questo periodo: speriamo che possa servire per seguire la vita al Santuario e sentirsi così partecipi di questa realtà spirituale, offerta tramite esso, a quanti hanno a cuore la condivisione della devozione alla Madonna della Civita. Non un elenco di giorni, ma ogni giorno un pensiero al santuario, alla sua realtà costruita insieme, compresi tutti nell’unico abbraccio di Maria.
  L’imminenza del Natale è anche l’occasione per formulare gli auguri di una “rinascita spirituale”di cui tutti abbiamo bisogno: la nascita del Salvatore sia occasione per tutti di guardare alla vita con rinnovata fede e testimonianza, perché possa realizzarsi quanto il Natale porta ed offre ad ogni uomo: la Salvezza.
Auguri a tutti i nostri benefattori, ai collaboratori, a quanti amano il Santuario, a quanti hanno conosciuto qui la loro “rinascita” spirituale, perché tutti possiamo continuare a vivere come figli di Dio e di Maria. 

                                                                                                               Il Rettore
                                                                                                    P. Emiddio Petringa C.P.

 

tratto dal bollettino trimestrale del Santuario  "La Madonna della Civita"   per ricevere  il bollettino fai clic qui   oppure telefona al  0771 727116 

 

 

 

                                                                                    

 

  

         Home Page

                               
       Santuario Maria SS.della Civita 04020 Itri (LT) - Affidato ai Passionisti
        tel. (+39)  0771 727116 -  e-mail santuariodellacivita@tiscali.it C/C.p. 12394045