Home page

 

Informazioni


Foto del santuario

 

La Comunità del Santuario

 

La voce del Rettore  


voce del rettore (italiano)  the rector voice (english) 

La parola dell'Arcivescovo

 

Cenni Storici

 

Attività
 
e iniziative
del Santuario

 

Pellegrinaggi

 

Preghiere alla Madonna

 

Passionisti

 

S.Paolo 

della Croce 

 

Padre Mauro Bastos

 

Collaboratori

 

Incoronazione Madonna

 

Radio Civita

 

La devozione oltre oceano...

 

Pastorale Vocazionale

alla Civita

 

Pubblicazioni

 

Arcidiocesi e Itinerari dello Spirito

 

Sito
segnalato da..

 

 Mappa sito    

 

Recommended 
  resolution 
800x 600


usa le casse

 

Home page

 

  Sei

il visitatore n°  

 

Preghiere 

alla Madonna

 

ALLA MADONNA DELLA CIVITA

 

O Maria, 

Madre di Gesù Redentore e Madre della Chiesa,

che in questo Santuario della Civita 

dispensi, con la materna intercessione, 

innumerevoli doni di grazie 

a quanti ricorrono a Te, 

accogli la mia fervida supplica.

 

A Te affido e abbandono il mio cuore 

e l'anima mia 

quanto sono e quanto raccolgo 

con il mio operare e il mio soffrire.

 

Rendimi saldo alla fede, 

incrollabile nella speranza, 

ardente nell'amore,generoso nel soffrire,

abbandonato alla Volontà di Dio.

 

Fa' di me un autentico figlio della Chiesa, 

un testimone del Vangelo nel mondo,

uno strumento di salvezza per i fratelli.

Che io sia sempre più immerso 

nell'amore del Signore Gesù, 

con lo Spirito Santo, 

nel cuore del Padre.      Amen

 

 

 

 

 

PREGHIERA ALLA VERGINE, 

DI SAN BERNARDO DI CHIARAVALLE


Ricordati, o vergine Maria, 

che non si è mai udito
che alcuno, ricorrendo al tuo patrocinio, 

implorando il tuo aiuto e la tua protezione,
sia stato da te abbandonato.
Animato da tale confidenza,
a te ricorro, o vergine delle vergini e madre mia,
a te io vengo e davanti a te me ne sto, 

povero peccatore gemente.
Non disprezzare le nostre suppliche, 

ma ascoltaci, propizia, ed esaudiscici. Amen

 

 

 

SOTTO LA TUA PROTEZIONE


Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, 

santa Madre di Dio:
non disprezzare le suppliche di noi c

he siamo nella prova,
e liberaci da ogni pericolo, 

o Vergine gloriosa e benedetta.

 

 

 

GUARDA LA STELLA, 

INVOCA MARIA

S
e si alzano i venti della tentazione,
se t'imbatti negli scogli delle tribolazioni,
guarda la stella, invoca Maria.
Se sei sbattuto dalle onde della superbia,
dell'ambizione, della calunnia, della gelosia,
guarda la stella, invoca Maria.
Se l'ira e l'avarizia o le lusinghe della carne
hanno scosso la navicella del tuo animo,
guarda la stella, invoca Maria.
Se, turbato dall'enormita' dei peccati,
confuso dall'indegnita' della coscienza,
impaurito dall'orrore del giudizio,
tu cominci ad essere inghiottito
nel baratro della tristezza,
nell'abisso della disperazione
pensa a Maria.
Nei pericoli, nelle angustie, nelle incertezze,
pensa a Maria, invoca Maria.
Non si allontani dalla tua bocca,
non si allontani dal tuo cuore.
Amen !

 

 

O SANTA MADRE DEL REDENTORE


O santa Madre del Redentore,
porta dei cieli, stella del mare,
soccorri il tuo popolo che anela a risorgere.
Tu che accogliendo il saluto dell’angelo,
nello stupore di tutto il creato, 

hai generato il tuo Creatore
Madre sempre vergine, pietà di noi peccatori.

SUPPLICA 

ALLA MADONNA DELLA CIVITA

(Da recitarsi davanti alla Immagine della Madonna nel suo santuario di Monte Civita e, pubblicamente, nelle chiese oppure privatamente nelle famiglie il MEZZOGIORNO della Sua Festa: 21 LUGLIO)

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Docili al Tuo invito, — o soave Madonna della Civita, — siamo accorsi a contemplare il Tuo volto; — ad ascoltare la Tua vivificante parola; — a confidarti le nostre pene e le nostre gioie; — a dirti le nostre ansie e le nostre speranze; — ad offrirti i poveri nostri cuori.

Il Bimbo Divino che posa sul Tuo grembo — la duplice corona d'oro che cinge la Tua fronte -— proclamano i Tuoi privilegi di Santa Madre di Dio — di augusta Regina del cielo  e della terra. — Ma i Tuoi grandi occhi che tutto vedono, — le Tue mani sempre amorosamente aperte, — il Tuo dolce sorriso — ci infondono la certezza che Tu sei per noi la più tenera Madre — la più potente Patrona. — Noi vogliamo sentire la Tua voce, o Madre bella, o Madre buona.

Ave, Maria.  

Maria ci parla

Figliuoli miei, — vi guardo con amore immenso dal trono delle mie grazie: — da quando ho dato la favella e l'udito all'umile pastore che per primo mi ha onorata — colpito da celestiale splendore, — contate, — se potete, — i favori che dal mio Santuario sono discesi a beneficio del mondo!

Ascoltate la voce della Madre vostra! — Ho un dono grande da consegnarvi e da raccomandarvi: — il dono più prezioso che il Cielo può dare alla Terra. — Osservate il mio Gesù: — con una mano vi benedice; — con l'altra stringe la Croce che pianta sul piccolo globo rappresentante l'umanità — Tutto è venuto dalla Croce: — dalla Croce è scaturita la Grazia. — Questo, dunque, è il dono grande che voglio chiedere per voi a Gesù e consegnare a ciascuno di voi: — il dono della Grazia di Dio.

Possedendo la Grazia , possedete tutto. — Ma per conservare questa Grazia divina, dovete usare continua preghiera — frequenza ai Sacramenti della confessione e comunione. — Santificate la fatica del vostro quotidiano e duro lavoro. Offritelo ogni giorno, per mezzo del mio Cuore immacolato, al Cuore del mio e vostro Gesù.

Ave, Maria.

 Chiediamo grazie a Maria

O Madonna della Civita,. — animati dalla stessa Fede con la quale Ti hanno invocato Santi e Beati nel Tuo Santuario; — con la Speranza e l'Amore ardente delle moltitudini che da secoli a Tè hanno fatto ricorso, — anche noi oggi c'inginocchiamo dinanzi alla Tua venerata Immagine, — per pregarti e supplicarti, o Madre nostra. — Imploriamo da Tè — per noi e per tutta la Chiesa — le Tue materne misericordie.

— Conferma, o Madre di Dio e degli uomini, — i giusti nella via del bene; — converti i peccatori. Su tutto il mondo rivolgi, — o Madonna della Civita, —il Tuo sguardo pietoso. — Fa' in modo che tutte le genti Ti chiamino « Beata » — perché, nella potenza della Tua intercessione — nell'amore del Tuo cuore — hanno riconosciuto che questa è l'ora Tua.  

Ave, Maria.

Consacriamoci a Maria

O indimenticabile Madonna della Civita, — poveri peccatori come siamo — vogliamo consacrarci al Tuo Cuore immacolato. — Lo sappiamo di non meritare il Tuo perdono, — perché noi siamo ingrati e cattivi; — ma Tu ci sei Madre: — il Tuo amore ci rende sicuri della Tua misericordia.

O Madre nostra amabilissima, — o Regina del perdono, consacrandoci per sempre a Tè, — Ti promettiamo di voler essere — d'ora innanzi — più fedeli all'amore Tuo — all'amore dei Tuo e nostro Gesù. Accogli benigna i nostri voti: — esaudisci la nostra umile preghiera. — Amen.

Ave, Maria.

 

 

 

 

  

         Home Page

                               
       Santuario Maria SS.della Civita 04020 Itri (LT) - Affidato ai Passionisti
        tel. (+39)  0771 727116 -  e-mail santuariodellacivita@tiscali.it C/C.p. 12394045